lunedì 31 marzo 2008

“Lavori Usuranti” palazzo Chigi approva il dlgs.

E’ dei giorni scorsi la notizia dell’approvazione da parte del consiglio dei ministri del decreto legislativo sul pensionamento anticipato per i lavoratori che svolgono attività usurante. Il decreto è stato approvato in attuazione del protocollo sul welfare, legge 247/07. Le somme impegnate per l’applicazione della legge sono di due miliardi e mezzo di euro, che favoriranno in dieci anni, ben 5000 lavoratori, che godranno di un periodo bonus che arriva fino a tre anni. Tra le categorie interessate: i lavoratori che rientrano nel decreto Salvi che svolgono lavori in galleria ,cave o miniere,in cassoni ad aria compressa,lavori svolti dai palombari,lavori ad alta temperatura,lavori di asportazione dell’amianto, ecc. Rientrano nei benefici del decreto anche i lavoratori notturni,quelli addetti alle catene di montaggio,i conducenti di veicoli con capienza non inferiori ai nove posti. Per i lavoratori che svolgono la loro attività nei vari turni(Mattina,Pomeriggio o Notte), sono previste varie fasce di godimento del beneficio, collegate all’attività lavorativa nel periodo notturno. Gli scaglioni in oggetto sono tre e si differenziano per il numero di notti effettuate in un anno solare. Potranno beneficiare di dodici mesi di bonus coloro i quali raggiungono in un anno un range che varia tra le 64 e le 71 notti, beneficeranno invece di ventiquattro mesi di bonus coloro i quali effettueranno tra le 72 e le 77 notti annuali,infine coloro i quali supereranno le 77 notti godranno di trentasei mesi di bonus. Il beneficio collegato al decreto parte dal 1 luglio 2009 e si dovrà presentare idonea documentazione. Il decreto così strutturato andrà all’esame delle commissioni lavoro delle due camere.

Maurizio Cirignotta

venerdì 21 marzo 2008

Dalla parte della Sicilia e dei Siciliani con l' MPA

In virtù della globale situazione politico economica, che negli ultimi anni ha colpito la Sicilia ed interessato gran parte del Popolo Siciliano, che oggi il sottoscritto decide di prendere posizione a favore di un partito qual' è il Movimento per L’autonomia di Raffaele Lombardo. La candidatura autonomista alla Presidenza della regione rappresenta infatti un passaggio importante ed un’occasione imperdibile per la tutela del disegno autonomista e Sicilianista, oltre che una garanzia per lo statuto siciliano ,sancito nel 1946 come evento pattizio tra la Sicilia ed il Regno d’Italia. La costrizione odierna ad uno stato di recessione che ha condotto molte famiglie siciliane verso la soglia di povertà ,presuppone infatti un cambiamento di rotta sia nelle politiche nazionali che isolane attraverso una garanzia autonomista valida che di contro non può essere fornita dalla Sinistra attuale. Una premessa importante che mi obbliga quindi a fare questa scelta per intraprendere un percorso rappresentativo dedicato solo alla Sicilia ed ai Siciliani.

Maurizio Cirignotta

mercoledì 19 marzo 2008

SOLIDARIETA’ ALLA FAMIGLIA DEL NASCITURO CON TUMORE.

Il movimento polo oncologico di gela esprime la sua solidarietà alla famiglia colpita dalla grave malattia del loro neo nascituro. Nell’ambito di tale evento il movimento è pronto a scendere in piazza assieme alla famiglia in oggetto per ribadire la necessità di una maggiore attenzione verso il grave stato di inquinamento ambientale che colpisce la città di Gela e dei paesi limitrofi. L’incidenza in questo territorio del 100% in più di tumori ,rispetto alla media nazionale, oggi è inammissibile specie di fronte a tali eventi molti infatti ci devono spiegare perche’ queste patologie colpiscono anche i nuovi nascituri. Gela oggi in riferimento anche a questi fatti, ha la necessità di avere una struttura sanitaria(IRCCS) secondo quanto previsto dall’art.13 del Decreto Legislativo 16 ottobre 2003, n. 288, utile alla ricerca , alla prevenzione ed alla cura delle Patologie da Industrializzazione.

M.C.

venerdì 14 marzo 2008

Gela: Movimento Polo oncologico, Invito in assessorato a Palermo .

Il Movimento Polo oncologico di Gela in data 14 marzo è stato invitato in Assessorato per la ratifica ufficiale della firma dell’accordo Stato-Regione relativo ai fondi destinati alla realizzazione della radioterapia secondo quanto previsto dalla legge 67/88 art.20. Presenti all’incontro per l’Assessorato la Dott.ssa Maria Antonietta Bullara, responsabile del Dipartimento Regionale per le infrastrutture, che nell’occasione ha rassicurato la definitiva risoluzione della pratica di finanziamento,le cui somme dovrebbero essere disponibili per l’azienda Ospedaliera Vittorio Emanuele di Gela nell’arco di 30 giorni .La dirigente inoltre si è complimentata per la tenacia avuta dal movimento nel raggiungimento di questo importante risultato. Presenti a Palermo oltre al presidente Moscato Crocifisso ed al Segretario Maurizio Cirignotta del Movimento il Consigliere Provinciale Vincenzo Pepe.



M.C.

lunedì 10 marzo 2008

Gela: Annunciata presenza critica del Movimento Polo Oncologico, all’inaugurazione delle Sale operatorie dell’Ospedale Vittorio Emanuele .

Sabato 15 marzo alle ore 09,30 presso l’Azienda Ospedaliera “Vittorio Emanuele di Gela” si inaugurano le nuove sale operatorie alla presenza dell’Assessore alla Sanità Prof. Roberto La Galla.Saranno presenti all’evento anche i rappresentanti del Movimento Polo Oncologico di Gela, che hanno deciso però di manifestare in tale sede ed in maniera critica, attraverso l’esposizione di striscioni, la mancata apertura del Reparto di oncologia medica nel nosocomio e nell’ambito del nascente dipartimento di oncologia di 2° livello. Secondo il Movimento è infatti inammissibile che in una città ad alto Impatto Ambientale come Gela ,dove i Tumori sono all’ordine del giorno, ancora oggi si allunghino i tempi utili per dare ai cittadini un servizio qualificato nelle 24 ore.

Maurizio Cirignotta

domenica 9 marzo 2008

Un Anonimo risponde al nostro Blog, dando il senso della misura sui danni provocati ai cittadini dall’inquinamento ambientale….

“Da bambina ho abitato con la mia famiglia per quattro anni a Niscemi, e regolarmente si andava a Gela, alla spiaggia della Macchitella a fare il bagno apena cominciava l'estate. Eravamo ad un tiro di schioppo dall'Agip, e la spiaggia era già sporca di catrame. Mio fratello aveva un anno e giocava su quella spiaggia, ignaro del linfosarcoma che all'età di sette anni l'avrebbe portato via per sempre. Penso che anche la cronica mancanza d'acqua abbia peggiorato la qualità della vita a Niscemi, sono convinta che l'Agip e l'Eni mi abbiano rovinato la vita. ..dimenticavo di aggiungere che frequentavo la spiaggia della Macchitella di Gela nel 1965, ho ancora le foto di quel periodo. Fate giustizia per tutti i cristi in croce che ogni anno ancora si ammalano a causa di questa tremenda situazione ambientale. Fate giustizia e sopratutto appellatevi alle autorità competenti perché venga aperto un ospedale attrezzato per curare tutte le patologie tumorali nella stessa Gela. Quale imbelle crudeltà sta negli amministratori locali, che non solo non sono mai stati capaci di portare acqua corrente a Niscemi e dintorni, ma a quanto pare assistono nell'indifferenza al martirio lento della loro stessa gente?
Pensate al calvario di ogni famiglia che deve non solo assistere i propri cari ammalati, ma anche dissanguarsi economicamente per rincorrere le cure mediche presso ospedali lontani da casa centinaia di km!!!In questo sito pubblicate le foto o le storie delle tragedie di tante famiglie, fatene una storia che scuota il mondo, che smuova le coscienze perché il terzo mondo è purtroppo anche a Gela e dintorni... forse Levi doveva scrivere a suo tempo Cristo si è fermato a Gela....
Pensare che ho ancora negli occhi la luce e l'azzurro del vostro cielo... che cosa assurda!”

Postato da Anonimo in CIRIGNOTTA alle 14 febbraio 2008.
Grazie per il post , anche se anonimo.

Maurizio cirignotta


mercoledì 5 marzo 2008

Gela: La Provincia Regionale di Caltanissetta, assicurerà i Trasporti per i Malati Oncologici.

Su richiesta del Movimento Polo Oncologico di Gela, la Provincia Regionale di Caltanissetta ,retta dal Presidente Filippo Collura, assicurerà per tutto il 2008 il trasporto dei Malati Oncologici presso le strutture specialistiche(Radioterapia ed altro) delle zone limitrofe, fornite di tali presidi sanitari .Il servizio verrà svolto dalla Procivis di Gela. Certamente un passo importante verso la normalizzazione dei disagi a cui i malati oncologici di Gela sono stati sottoposti negli ultimi anni, vista la mancanza di strutture sanitarie adeguate nel territorio.


Maurizio Cirignotta