mercoledì 25 aprile 2007

Radioterapia a Gela una verita' nascosta !!


Dopo le promesse fatte giorno 10 Aprile 2007, data nella quale l’assessore alla Sanita’ regionale Prof. Roberto La Galla ha ammesso davanti ai rappresentanti del Movimento Pro Polo Oncologico di voler Firmare l’accordo di programma integrativo a valere sulle risorse di cui all’art.lo 20 L 67/88 in favore dell’Azienda Ospedaliera V.E di Gela che prevede un finanziamento di 9.196.000 € da parte del ministero della salute dedicato in maniera specifica al nostro territorio e utile per costruire la radioterapia ed il corpo di fabbrica della stessa, con una lettera inviata giorno 15 c.m. per conoscenza al movimento si rimette in gioco ogni promessa ponendo ad oggi altri ostacoli utili al mancato arrivo dei finanziamenti a Gela.Infatti la richiesta di inserimento nell’accordo di programma integrativo di uno specifico progetto che interessa anche tutte le strutture ospedaliere della provincia di Siracusa pone in termini perentori la mancata firma dell’accordo. Riteniamo quindi di capire che alla base di questo comportamento forse progettato a tavolino ,si prevede prima la costruzione di altre radioterapie tra cui ad es. San Cataldo avente gia’ un progetto esecutivo iniziato nel 2004 che gli permette di poter usufruire dei fondi riprogrammati sulla quota del 35% che secondo la l.266/2005 art 1 debbono essere ammessi a finanziamento entro 180 gg . Gela invece Citta’ ad alto impatto ambientale da 22 anni deve aspettare perche’ forse non fa’ parte dei progetti di sviluppo sanitario che l’assessorato sembra volere a breve termine.Mi meraviglio quindi come in campagna elettorale un candidato sindaco della coalizione di centro sinistra possa prendersi paternità’ che in realtà’ non sono le sue visti i fatti e visto che ad oggi non e’ stato firmato nessun accordo di programma a stralcio Stato-Regione da parte dell’assessorato alla sanita’,ci sono infatti solo parole e politichese di facciata. Ritengo quindi non giusto nei confronti della cittadinanza dare notizie ad oggi non rispecchianti la realtà’ dei fatti solo per accaparrarsi una manciata di voti alle spalle dei malati oncologici.
Il Portavoce del Circolo L’Altra Sicilia Antudo Di Gela
Maurizio Cirignotta