sabato 28 febbraio 2015

Renzi : “Imu, sui terreni agricoli”, Via libera al latifondismo?



Il Governo Renzi , valuta il settore dell’agricoltura nevralgico nel processo di imposizione fiscale. L’azione di comporto viene sancita col il Decreto Legge del 24 Gennaio 2015 n°4 ,uscito nella G.U n.19 del 24.01.2015. Un decreto che pone nuove regole su un settore già in grave stato di passività economica. Il gettito previsto da tale norma dovrebbe portare nelle casse dello stato e dei comuni interessati come indicato all’art.lo 2 , 219,8  milioni di euro per il 2015  e  91,6 milioni di euro a regime per il 2016. In pratica il Governo fa cassa proprio sui piccoli agricoltori e sui proprietari terreni ad uso personale di molti comuni montani. In  Italia sono circa 3500 già classificati come “Montani” secondo l’istituto di statistica. I  terreni dei comuni in oggetto ed interessati saranno comunque  circa 652 e verranno distinti per altitudine con tre sigle la prima “T” che significherà totalmente esente e caratterizzerà l’Imu Agricola di comuni ubicati a 600 mt di altezza , mentre “P” indica il comune parzialmente montano di ubicazione del terreno agricolo che rimane tra i 280 ed i 600 mt di altezza, la sigla Istat “NM” infine ,decreta il pagamento per tutti i  terreni agricoli che sono insediati in comuni con altitudine fino a 280 mt di altezza. Nella norma viene anche prevista una esenzione verso gli imprenditori agricoli professionali secondo quanto previsto dall’articolo 1 del decreto legislativo n. 99 del 2004. Una mossa certamente intelligente che però pone un punto fermo sulle politiche del Governo e sulla manifesta e chiara “Mission” fiscalista di un’Italia super tassata. Le conseguenze di tale decreto sono molto plausibili e pratiche, prima di tutto i piccoli proprietari di terreni agricoli non avranno più l’interesse a mantenerli , perché oramai non sono più convenienti nell’ambito della bilancio annuale tra spese e risorse ottenute. Si renderanno ,quindi, pronti e disponibili migliaia di appezzamenti di terreno a prezzi stracciati. Un panorama di tutta convenienza per i grandi latifondisti o per le grandi aziende agricole. Si decreta così la morte dei piccoli proprietari terrieri con uno sguardo sibillino al tanto sbandierato comunismo proletario che imponeva la terra per tutti. Fatti già accaduti con Zonin in Sicilia presso il Comune di Butera. In pratica si colpiscono molte fasce deboli della popolazione  e si inasprisce i maniera esponenziale il prelievo fiscale verso i territori comunali in cui ricadono tutti i terreni al di sotto dei 280 mt ed in fascia “NM”.  

                                                                                                  Di Maurizio Cirignotta

mercoledì 18 febbraio 2015

Cade babilonia la grande!! ISIS alle porte? Inizia il percorso dell’Anticristo?



I tragici fatti collegati all’ISIS, che hanno ripercorso la storia degli ultimi mesi, l’atrocia ed il grande versamento di sangue,  riportano alla bibbia (apocalisse di Giovanni) ed al 3° ed al  4° segreto di Fatima. Un periodo che dal 2014 al 2017 vedrà la caduta di Babilonia la grande . Il mondo dovrà  affrontare l’ultima prova per poi rinascere nella luce ed avrà una concezione diversa di potere e di rispetto della persona umana. Saremo tutti fratelli e valorizzeremo proprio quello che l’uomo stesso ha distrutto anelando l’amore verso il prossimo. Non abbiamo voluto sentire i segnali che Dio ci ha voluto inviare attraverso i suoi Angeli e con le scritture. Il 3° ed il 4° segreto di Fatima che si pone di seguito in integrale, deve farci pensare a quello che oggi stà accadendo: - dice suor Lucia – “ho sentito lo spirito inondato da un mistero di luce che è Dio e in Lui ho visto e udito: la punta della lancia come fiamma che si stacca, tocca l’asse della terra ed essa trema: montagne, città, paesi e villaggi con i loro abitanti sono sepolti. Il mare, i fiumi e le nubi escono dai limiti, traboccano, inondano e trascinano con sé in un turbine, case e persone in un numero che non si può contare, è la purificazione del mondo dal peccato nel quale sta immerso. L’odio, l’ambizione, provocano la guerra distruttrice. Dopo ho sentito nel palpitare accelerato del cuore e nel mio spirito una voce leggera che diceva: ‘nel tempo, una sola fede. Nell’eternità  il Cielo!’ Questa parola ‘Cielo’ riempì il mio cuore di pace e felicità, in tal modo che, quasi senza rendermi conto, continuai a ripetermi per molto tempo: il cielo, il cielo!” . Un mondo corrotto e ignobile che si contrae come un grande serpente che mangia i suoi figli rendendoli sempre più poveri  e succubi dei potenti. Povertà ,fame e mancato rispetto dei bambini ha evocato la ribellione e sancito la guerra celeste. L’ISIS essere voluto dai sette poteri mondiali, lo troviamo proprio nell’apocalisse di Giovanni quando si descrive attraverso una figura allegorica femminile che cavalca una bestia con sette teste e controlla i potenti della terra ed i suoi abitanti, il dominio ,infatti, corrisponde al dominio dell’Anticristo citato anche nel nuovo testamento. Molti parlano di essere immondo ma nella realtà l’anticristo è il frutto ed il risultato della grande malvagità degli uomini che lo hanno costruito mattone su mattone in migliaia di anni,tutto fa parte del disegno di Dio. Non siamo e non abbiamo voluto ascoltare pur avendo dato un grande potere alla religione.,più grande della terra, a cui Dio ha dato lo scettro e gli strumenti per forgiare le anime nel proprio percorso terrestre. Il riferimento alla città di Babilonia (detta anche Babilonia la Grande o la Grande Prostituta), menzionata spesso nella Bibbia  ci deve fare riflettere di cosa stiamo parlando. Nell'episodio della Torre di Babele (Gen 11) essa rappresenta semplicemente una società umana incapace di raggiungere gli obiettivi che si è posta, perché non si cura, ed  in disaccordo con i piani divini. Pur essendo uno strumento divino per punire l'infedeltà del popolo ebraico, Isaia e Geremia ne profetizzano ripetutamente la caduta. Nel libro di Daniele, poi, la principale colpa di Nabucodonosor  diventa, quella di divinizzare sé stesso e sostituirsi a Dio nel culto.  Ecco quello che noi uomini abbiamo costruito nel tempo ed ora occorre che tutto finisca e ricominci secondo i piani celesti di DIO.

                                                                                                                                   E. III°

lunedì 2 febbraio 2015

Gela: Corso di formazione BLSD per i Volontari del Movimento Polo Oncologico Onlus


Il movimento polo Oncologico Onlus di Gela nell’ambito delle attività di volontariato che attualmente si svolgono presso l’Ospedale Vittorio Emanuele di Gela ha  organizzato  il 01 Febbraio 2015 nei locali del Liceo Classico di   in collaborazione con il Centro Nazionale Formazione Emergenza un corso di BLSD. L’evento si è svolto per gentile concessione dei locali da parte del Preside On. Prof. Gioacchino Pellitteri che ha voluto dare questa opportunità  ai volontari.  Il corso  si è articolato dalle ore 10.00 alle ore 17.00 ed in due tappe ,qualla mattutina prettamente dedicata alla parte teorica  e quella pomeridiana di pratica su manichino. Oggi le pratiche BLSD sono obbligatorie in molti uffici e anche nei locali pubblici. Hanno partecipato 30 volontari  MPO che hanno acquisito le conoscenze collegate al primo soccorso in caso di arresto cardiaco ,secondo le attuali regole internazionali. Tra gli insegnati Maurizio Cirignotta (Operatore Sanitario 118) , Salvatore Catania (Istruttore CNFE) ,Mattia Damigella (Istruttore CNFE), Sabina Morales(Istruttore CNFE). La giornata si è conclusa alle ore 17.00 con la prova pratica ed il rilascio degli attestati di partecipazione.


                                                                                                                            MCV